Ricerca sul sito

Trova articoli e recensioni sui migliori prodotti in commercio

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Tabella comparativa migliori prodotti

Primo Posto
Secondo Posto
Terzo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
-
-
Voto Finale
-
-
-
Recensione
-
-
-
Spedito con Prime?
-
-
Primo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
Secondo Posto
Prodotto
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Immagine
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-
Terzo Posto
Prodotto
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-

Sdraiette per neonati, vibranti, elettriche, dondolini e altalene per bambini e neonati: i modelli migliori del 2019, opinioni, recensioni

Le sdraiette e i dondolini sono oggetti da cui il bambino può trarre il massimo godimento e beneficio sin dai primi giorni di vita, permettendo così a mamma e papà di svolgere tranquillamente le loro attività domestiche mentre il piccolo, comodamente seduto, può giocare, riposare e addirittura fare un pisolino.

Lo scopo comune di questi due utilissimi prodotti per l’infanzia è aiutare i neonati e i bambini a stare seduti fino a quando non sono in grado di farlo autonomamente ovvero nella fascia di età compresa tra gli 0 e i 6 mesi .
I genitori amano le sdraiette e i dondolini per bambini perché quando in famiglia c’è un neonato, le attività da svolgere diventano intense e spesso anche estenuanti e questi due dispositivi sono un aiuto fantastico, la sola alternativa alle loro amorevoli braccia.
Quando si ha la necessità di stendere il bucato, preparare i pasti o, semplicemente, fare una doccia, la sdraietta si rivela un’ assistente unica e insostituibile per aiutare i genitori a mantenere calmo e rilassato il piccolo, soprattutto quando hanno la necessità di occuparsi anche di altre incombenze.

Sia le sdraiette che i dondolini sono seggioloni per bambini che, collocati a terra sul pavimento, hanno la caratteristica di oscillare dondolando in base ai movimenti eseguiti dal bambino quando scalcia con le gambe o muove, agitandole, le braccia.
Un dondolino o altalena per neonati e bambini possiede la medesima funzionalità di una sdraietta ma oltre ad avere dimensioni maggiori ed essere più robusta e pesante, produce automaticamente, senza intervento manuale, tramite l’apposito motore di cui è dotata, sia oscillazioni con movimenti sui 4 lati e di diverso genere, sia particolari vibrazioni che procurano un piacevole relax al piccolo.
Sicuramente il sistema di oscillazioni che caratterizza questi due prodotti, consente di apportare benefici alla naturale irrequietezza, più o meno intensa, che interessa tutti i neonati e i bambini più piccoli.

Quando cominciare ad usare le sdraiette per il bambino

In linea di massima, un bambino prima dei quattro mesi non è in grado di usare un seggiolone o un seggiolino perché  non è in grado di sedersi rimanendo stabile in posizione.
In pratica prima di riuscire a stare seduto su un seggiolino il bambino dovrebbe avere sviluppato i muscoli del collo così da avere la capacità di potere reggere il peso della testa.
Le sdraiette e i dondolini, sono invece, dispositivi per l’infanzia, progettati proprio per neonati e bambini fino all’età di sei mesi quando, cioè, non sono ancora capaci di stare seduti da soli mantenendo la posizione eretta. La presenza di sedili reclinabili in più e diverse posizioni consente, infatti, di collocarvi un neonato in posizione supina in modo che sia il collo che la testina ricevano il supporto per l’appoggio di cui necessitano.

Differenze tra sdraiette e dondolini o altalene per neonati

Sdraiette e dondolini imitano il movimento oscillante a cui è sottoposto il bambino nella pancia della mamma o nelle sue braccia mentre lei lo culla. Questo per un neonato ha un effetto magico in quanto la maggiore parte dei bambini, grazie al movimento oscillante che li fa dondolare e alle vibrazioni, si rilassa al punto di addormentarsi.

  • Le sdraiette
    Strutturalmente è il classico seggiolino che si trasporta facilmente, consentendo al bambino di muovere liberamente le braccia e le gambe e di controllare completamente l’ambiente che lo circonda favorendo così lo sviluppo di stimoli visivi e sonori.
    La caratteristica della sdraietta è la possibilità di spingerla manualmente avanti e indietro ottenendo un dondolio dall’effetto naturale come quello del piccolo tra le braccia della mamma.
    Dal momento che la sdraietta, come la tradizionale sedia a dondolo, una volta data la spinta iniziale, dondola con una oscillazione che, per forza d’inerzia, da forte, gradualmente, diventa sempre più lenta fino a fermarsi, può accadere che proprio per il cessare del movimento il bambino si svegli e ricominci ad agitarsi.
    I genitori che preferiscono un movimento naturale a dondolo orienteranno, così, la loro scelta su uno dei tanti modelli di sdraiette, ideali per il loro effetto rilassante che stimola e incoraggia il piccolo a dormire. Il neonato, potrà così stare seduto in posizione reclinata e guardando in viso la mamma si addormenterà mentre questa con la mano spingerà la sdraietta, facendola dondolare.
    Quando il bambino diventa più grande, non avrà più bisogno che la mamma spinga la sdraietta per dondolarlo. Sarà, infatti, lui stesso a farlo in quanto avrà acquisito la consapevolezza che muovendo le braccia e le gambe potrà riuscire a dondolarsi e a decidere lui  quando iniziare e smettere.
  • La sdraietta verticale
    Si tratta del modello tradizionale, il più semplice, quello con cui i bambini si divertono a dondolarsi puntando i pedi sul pavimento per darsi la necessaria spinta. Non essendo dotate di sedile reclinabile, sono sdraiette utilizzabili sono dai quattro sei mesi in poi, quando il bambino riesce a sostenere con i muscoli del collo la sua testina e, normalmente, si utilizzano fino a quando il piccolo non comincia a camminare.
  • Sdraiette motorizzate
    Grazie all’energia prodotta dalle batterie, collocate al suo interno, o tramite l’alimentazione della rete elettrica le sdraiette con dondolo automatico, pur mantenendo minimo lo spazio occupato fisicamente, produce movimenti oscillanti di diverse intensità e tipologie da selezionare in funzione dell’età del bambino: più lenti per i neonati e maggiormente veloci per i più grandicelli.
    Quasi tutte le sdraiette motorizzate sono dotate di schienale regolabile che consente sia la posizione sdraiata che quella di seduta rendendole così versatili per essere utilizzate non solo per cullare il bambino e farlo dormire ma anche per dargli la pappa, giocare, osservare l’ambiente in cui si trova, seguire con lo sguardo la mamma mentre si muove, ecc. Tante e diverse, anche, le possibili funzioni accessorie che diversificano i modelli di sdraiette gestibili anche con telecomando, tra cui la possibilità di suonare dolci e rilassanti melodie, di giocare con pupazzi o giochini e di creare divertenti effetti con le luci colorate.
    Le sdraiette con dondolo automatico, normalmente, sono alimentate a batterie ricaricabili, almeno che non si scelga un modello che richiede il collegamento alla presa elettrica.
    E’ bene però tenere presente che il motore di cui sono dotate potrebbe risultare rumoroso al’udito del bambino e quindi non provocargli alcun effetto rilassante.
  • I dondolini o altalene per neonati e bambini
    Qualsiasi mamma vorrebbe se potesse tenere tutto il giorno in braccio il suo piccolo, ma arriva il momento in cui si devono lavare i piatti piuttosto che fare una telefonata o semplicemente sentire la necessità di una pausa. Niente di meglio che sistemare il piccolo in un posto comodo e confortevole come il dondolino o l’altalena per neonati.
    Sono strumenti ideali perché, mentre osserva i movimenti della mamma indaffarata in altre attività, il piccolo può giocare e divertirsi grazie ai tantissimi accessori, progettati per tenerlo occupato, che accompagnano questi dispositivi.
    Veri e propri parchi divertimenti in miniatura i dondolini o altalene per bambini offrono le medesime prestazioni della sdraietta ma a differenza di questa non sono facilmente trasportabili e le loro dimensioni di ingombro necessitano di un ambiente spazioso in cui trovare collocazione.
    Quasi tutti i modelli di sdraiette vibranti occupano, infatti, lo spazio di una poltrona dal momento che per supportare il movimento oscillatorio che li caratterizza è necessaria la presenza di una ampia base di sostegno. Nel valutarne, quindi, il possibile acquisto, occorre considerare con attenzione se le dimensioni della casa ne consentono o meno una comoda collocazione.
    Queste altalene per neonati sono anche più robuste e pesanti rispetto alle sdraiette in quanto dotate di un motore elettrico necessario per gestire e alimentare il sistema di oscillazione che produce un dondolio e una vibrazione automatica regolabile a più e diverse velocità permettendo di scegliere quella che risulta più idonea per riuscire a mantenere calmo e sereno il bambino.
    Ai movimenti del dondolo si associano una serie di accessori ideali per creare una rilassante atmosfera quali archi da posizionare al di sopra della testa del piccolo su cui fare oscillare pupazzetti e giochini, oppure giochi di luce intermittenti con il sottofondo dal suono di melodie di diverso genere, tali da rendere queste altalene per neonati e bambini dei preziosi supporti per aiutare a mantenere buoni e calmi i piccoli.
  • Altalena da gioco per porte
    Si tratta di un modello di dondolino progettato per essere appeso ad una porta interna della casa in modo che agganciato allo stipite possa restare sospeso da terra assumendo, così, sembianze simili alle altalene presenti nei parchi gioco.
    Ovviamente, la sicurezza del sistema di aggancio evita il pericolo che l’altalena per bambini possa staccarsi dai suoi punti di ancoraggio. Se le porte sono irregolari o lo spessore degli stipiti è molto spesso, un modello di dondolino come questo potrebbe non risultare compatibile ai fini del montaggio.
  • Sdraietta e dondolino combinati in un unico prodotto
    Quando si è indecisi se acquistare una sdraietta piuttosto che un dondolino, potrebbe rivelarsi la migliore soluzione possibile acquistare un modello combinato che permette di utilizzare in un unico prodotto le due possibili alternative ovvero dondolino e altalena per bambini con la possibilità di rimuovere il seggiolino in modo di trasformarlo, all’occorrenza, in sdraietta.
    Se il bambino è particolarmente agitato vengono in aiuto la funzione vibrante e quella sonora, perfette per calmarlo e farlo rilassare. Quando poi arriva per i genitori il momento di andare a letto, ecco che la trasformazione in sdraietta diventa utilissima per dondolare il piccolo e farlo addormentare in un modo assolutamente naturale, come se fosse tra le braccia della mamma, così poi da adagiarlo nel comfort della sua culla.

I materiali di costruzione

Nella scelta della migliore sdraietta o altalena per bambini, è utile prendere in considerazione anche il materiale con cui queste sono realizzate:

  • Sdraiette in legno
    Un design lineare evidenziato da colori tenui sono in generale le caratteristiche comuni ai modelli di sdraiette in legno proposti dalle diverse aziende produttrici.
    Ecologiche, grazie al materiale naturale con cui sono costruite, le sdraiette in legno garantiscono anche una certa solidità e robustezza soprattutto quando sono sollecitate dal movimento, più o meno intenso, provocato dalle oscillazioni e dalle vibrazioni.
  • Sdraiette in metallo
    Il vantaggio di una sdraietta con struttura in metallo è la sua leggerezza che la rende facile da trasportare e spostare ovunque, senza pregiudicarne la solidità. Sono modelli, tra l’altro, che rispetto alle sdraiette in legno, consentono di essere lavati e puliti molto più facilmente.
  • Sdraiette in plastica
    Sono soprattutto le sdraiette e i dondolini di fascia economica ad essere dotati di una struttura in plastica, solida e robusta che sostiene un sedile in tessuto imbottito, spesso reclinabile così da essere adatto anche per i neonati. Tutti i modelli prodotti da aziende e marche conosciute utilizzano materiali plastici privi di BPA, in quanto la stessa normativa europea lo impone.

Scegliere dondolino o sdraietta?

In ogni caso, sdraietta o altalena per neonati che sia, si tratta di un must have essenziale e indispensabile per rendere sia il piccolo che i genitori più sereni e tranquilli.
In merito alla scelta, ovvero se sia meglio una sdraietta oppure un dondolino, è indispensabile tenere conto delle effettive esigenze del bambino. Se la necessità è quella di aiutare il piccolo a dormire e a calmare una frequente inquietudine, allora sicuramente il dondolino elettrico è la migliore soluzione dal momento che le oscillazioni che produce con il suo movimento si rivelano efficaci per garantirgli il migliore riposo possibile.
Se invece, lo scopo è quello di avere vicino a sé il bambino per poterlo tenere controllato mentre si cucina o si pulisce la casa oppure si fa la doccia o si innaffiano le piante del giardino, la sdraietta elettrica è l’ideale visto che occupa uno spazio minimo ed è facilmente trasportabile ovunque, oltre ad avere un costo d’acquisto inferiore rispetto al dondolino.
Se non si hanno problemi di budget e si possiede una casa ampia e spaziosa sicuramente, allora, il migliore compromesso è acquistare un modello combinato, che offre sia la funzione di sdraietta che di dondolino.

I diversi modelli di sdraiette e dondolini hanno i loro pro e contro e, naturalmente, la scelta dipende dalle singole esigenze.

  • Se si è interessati a un modello che duri per lungo tempo, la scelta migliore è un dondolino con sedile reclinabile così da poterlo utilizzare fin dalle prime settimane di vita del piccolo.
  • Se, invece, si preferisce che il piccolo sviluppi la sua abilità motoria, sicuramente una sdraietta verticale è un’ottima soluzione da utilizzare però solo dopo i 4-6 mesi quando cioè il piccolo ha acquisito la capacità di sostenere la sua testina da solo.
  • Se invece si ha in casa uno spazio limitato e non si vuole fare rinunciare il bambino al piacere di dondolarsi, l’opzione migliore potrebbe essere l’altalena dondolino da attaccare alla porta.

I migliori modelli

Sono davvero tanti i modelli tra cui scegliere e per individuare quale possa essere il migliore per le proprie esigenze per prima cosa è indispensabile tenere in considerazione il budget che si ha a disposizione e lo spazio fisico in cui collocare una sdraietta piuttosto che un dondolino.
Stabiliti questi due presupposti essenziali, nella scelta del modello della sdraietta o del dondolino più adatto per il nostro bambino è opportuno tenere in considerazione anche la presenza di alcune caratteristiche essenziali per determinarne il livello di qualità, praticità e usabilità.

  • Trasportabilità
    Lo scopo stesso dei dondolini e delle sdraiette richiede come indispensabile la loro facilità di trasporto ovvero di essere spostati da un ambiente all’altro senza fatica, in modo rapido e semplice. Verificare quindi che il modello che si è interessati ad acquistare possieda questa essenziale caratteristica. Se poi per motivi di piacere o di lavoro si ha la necessità di viaggiare frequentemente con il piccolo è opportuno orientare la scelta su un modello di sdraietta o dondolino che si possa facilmente piegare per poterlo portare con sé.
  • Facilità di pulizia
    Qualunque sia la natura di un prodotto destinato ai bambini, le mamme sanno quanto sia importante che questo possa essere pulito lavato e sanificato in tutte le sue parti possibili. Anche per le sdraiette e i dondolini vale la stessa regola e quindi è necessario orientare la scelta su modelli che abbiano un copertura removibile, lavabile in lavatrice ad alte temperature o altrimenti realizzata in tessuto impermeabile facile da detergere con una spugnetta; soluzione quest’ultima più indicata in quanto il lavaggio in lavatrice tende a rovinare l’imbottitura interna della copertura.
  • Inclinazione regolabile del sedile
    Questo è un fattore che determina la possibilità di utilizzare nella corso delle diverse fasi di crescita del piccolo, per il tempo più lungo possibile, la sdraietta o il dondolino. Ai neonati, infatti, piace che il sedile sia reclinato il più possibile in modo da potere dormire, mentre i più grandicelli preferiscono stare seduti così da guardare cosa accade intorno a loro oppure per divertirsi con i giochini e pupazzetti. Molti i modelli di sdraiette e dondolini progettati per seguire nel tempo la crescita del bambino, con caratteristiche conformi e ottimali in fase iniziale, per i neonati e, successivamente, per i più grandicelli.
    Verificare che il seggiolino sia ben imbottito e la seduta oltre a risultare comoda consenta al piccolo una postura corretta senza l’eventuale presenza di bordi rigidi.
    Nel caso la sdraietta o il dondolino siano destinati a un neonato dal momento che questo non è ancora in grado di stare seduto sostenendosi da solo, verificare con attenzione che il modello scelto preveda il sedile reclinabile in più posizioni.
  • Varietà di oscillazioni, vibrazioni e melodie
    E’ importante tenere presente che il tipo e l’intensità dei movimenti prodotti dalla sdraietta o da un dondolino oltre che delle melodie e musichette che alcuni modelli di queste contengono, sono estremamente soggettivi e variano in funzione delle preferenze individuali del bambino.
    La maggiore parte dei dondolini e delle altalene per bambini prevedono oscillazioni su tutti e quattro lati e, alcuni modelli, anche movimenti circolari su e giù, tipo salti.
    Questi dispositivi offrono anche la possibilità di scegliere tra più velocità. E’ opportuno iniziare sempre dalla più bassa e, in base alla reazione del piccolo, variarla in modo crescente.
    E’ utile, quindi, valutare l’acquisto di un modello che preveda una elevata varietà di scelta sia a livello di movimenti che di suoni in modo che il piccolo, tra i tanti, possa individuare quelli che preferisce.
  • Alimentazione
    La migliore soluzione possibile è quella che prevede la doppia alimentazione ovvero una sdraietta o un dondolino che funzionino sia a batteria che con la corrente elettrica. Una alimentazione solo a batterie, dal momento che la velocità con cui queste si consumano è elevata, comporta alti costi per la frequente sostituzione oltre alla conseguente perdita di tempo.
  • Design
    Dal momento che una sdraietta o un dondolino per la loro funzione diventano parte integrante dell’arredamento della casa, le aziende produttrici propongono modelli dal design accattivante e variegato in modo che per il loro aspetto estetico possano trovare corrispondenza nei più possibili e diversi stili di arredo di una casa, dal classico al moderno, dal tradizionale all’innovativo.
    La scelta verso un modello combinato multiuso è sicuramente la migliore in quanto si ha la possibilità di utilizzare la sdraietta o il dondolino anche per dare da mangiare al piccolo, oppure di farlo giocare disegnando con colori e pastelli grazie all’apposito piano d’appoggio di cui sono dotati i modelli di questo tipo.
    Se si sceglie un’altalena per bambini dotata di vassoio, assicurarsi che questo sia semplice da montare e smontare in modo che il bambino possa essere sia messo a sedere che tirato fuori facilmente
  • Sicurezza e stabilità
    Sia la sicurezza che la stabilità del dispositivo sono essenziali per non mettere a repentaglio la salute ed il benessere del bambino. Ambedue vengono garantite dalle aziende produttrici di sdraiette e dondolini attraverso l’uso della apposita imbracatura di sicurezza di cui sono dotati questi prodotti che abbracciano e fasciano il piccolo in almeno tre punti del suo corpicino e che, in alcuni modelli, arrivano fino a cinque.
    La maggior parte delle sdraiette e dondolini sono predisposte per accogliere bambini fino a un peso massimo di 7-11 kg. e, di conseguenza, quando questi cominciano a gattonare, a rotolarsi per terra a rotolarsi e a tirarsi su da soli, significa che è arrivato il momento di cessarne l’uso.
    Esistono comunque modelli di dondolini multifunzione che possono essere trasformati in comode poltroncine,da utilizzare fino a quando il bambino raggiunge l’età di due anni.
    E’ opportuno verificare che la struttura della sdraietta non presenti elementi sporgenti, appuntiti o facilmente staccabili.
    Attenzione anche a scegliere un modello con un telaio ampio e robusto, in modo che se il bambino si appoggia su un lato, la sdraietta, al contatto con il pavimento, non si ribalti.
    Nel caso la scelta sia orientata verso un dondolino, verificare che la base del modello che si intende acquistare sia sufficientemente ampia per garantirne la stabilità, oltre ad essere resistente e solida.
    In ogni caso, qualunque sia il modello di sdraietta o dondolino che si sceglie, è indispensabile verificare la presenza del marchio CE che contrassegna la conformità con le attuali norme di sicurezza in materia, a livello europeo.

Consigli per un corretto utilizzo

Il corretto utilizzo di una sdraietta o un dondolino è essenziale per l’incolumità del piccolo. E’ importante, quindi, utilizzarla solo sul pavimento e mai poggiarla su un tavolo o un piano elevato da terra oppure su una superficie morbida come ad esempio il letto o il divano, anche per pochi minuti, perché il rischio che il bambino possa farsi male è reale.
Il movimento del piccolo potrebbe inclinare la sdraietta o il dondolino, causando una caduta o, nel caso di superfici morbide il pericolo di soffocamento.
Ma, soprattutto, quando il bambino è sdraiato sulla sdraietta piuttosto che sul dondolino non deve mai essere lasciato incustodito da mamma o papà che devono restare nella stanza con lui in modo da tenerlo d’occhio.
Nel caso dei dondolini o delle altalene per bambini, è importante che la base sia dotata di piedini antiscivolo.
Assicurarsi sempre che il dondolino o la sdraietta non siano collocati vicino alle scale perché potrebbero rappresentare un grave pericolo per il piccolo.
Tenere lontano il piccolo seduto su una sdraietta o un dondolino da potenziali pericoli come i caloriferi, finestre e televisori o computer.
Mentre il bambino è seduto nella sdraietta, evitare in modo assoluto di spostarlo facendo forza e leva sulla struttura piuttosto che sull’arco con i giochini posizionato al di sopra della testa del piccolo. Non trattandosi di maniglie, il rischio che si possano staccare e rompere con conseguenze che possono mettere in pericolo il bambino, è elevato.

Se la sdraietta o il dondolino devono essere utilizzati in un ambiente con il pavimento in piastrelle di ceramica o in legno, essendo materiali particolarmente scivolosi, è opportuno collocarli sopra un tappeto antiscivolo in modo da evitare, mentre oscillano, che possano scivolare sul pavimento rischiando, così, che il piccolo possa farsi del male.
Se si ha intenzione e necessità di utilizzare la sdraietta e il dondolino in estate e all’aperto, fare attenzione a collocarli in un punto all’ombra proteggendoli, se è il caso, con un ombrellone o una tenda da sole.
Controllare che tutti i giocattolini e pupazzetti sospesi nell’arco posizionato al di sopra della testa del bambino siano collegati in modo sicuro, dal momento che eventuali parti allentate potrebbero essere staccate dal piccolo con le sue manine, rischiando di soffocare.
Anche se il piccolo ama stare sulla sdraietta piuttosto che sul dondolino o l’altalena è opportuno seguire il consiglio dei pediatri e limitare il tempo di utilizzo di questi dispositivi.

Nel momento in cui il bambino, più o meno intorno ai sei mesi, raggiunge l’autonomia nello stare seduto da solo in modo autonomo, è opportuno smettere di utilizzare una sdraietta o un dondolino perché il piccolo potrebbe cadere facilmente, ribaltandosi e facendosi del male.
Come tutti i seggiolini per bambini, anche le sdraiette e i dondolini, diventano pericolosi nel momento in cui il neonato vi si addormenta a causa della loro morbida imbottitura. Se non sono dotati di sedile reclinabile, per evitare possibili rischi di asfissia durante il sonno, causati da una scorretta postura che non permette al piccolo di dormire supino sulla schiena su un materasso semirigido , è opportuno, che sia spostato nella culla dove potrà così dormire in modo corretto e sano.

Quanto tempo il piccolo può usare un dondolino o una sdraietta

Non esistono regole precise anche se gli esperti consigliano di limitare l’uso di una sdraietta motorizzata o di un dondolino a non più di un’ora al giorno. E’ importante infatti che il piccolo si sforzi a sviluppare le capacità motorie necessarie per imparare a gattonare e stare seduto troppe ore su un’altalena per bambini non lo aiuta certamente.
Tra l’altro la funzione di oscillazione e/o vibrazione utilizzata per un tempo prolungato, potrebbe provocare l’effetto contrario, ovvero rendere irrequieto il piccolo.
Per quanto sia un ottimo strumento per calmare un bambino che piange, non si dimentichi, comunque, l’importanza di interagire con lui in modo da contribuire alla sua crescita fisica ed emotiva.

Dormire in un dondolino o in una sdraietta

Abbiamo già detto che se il bambino si addormenta in una sdraietta o in un altalena per neonati è necessario spostarlo nella culla per evitare possibili rischi di soffocamento causati dalla morbidezza dell’imbottitura del dispositivo.
Se però il modello che si è acquistato prevede la possibilità di reclinare lo schienale in più posizioni fino a quella supina allora non ci sono problemi, è possibile lasciare il piccolo tranquillamente a dormire nella sdraietta o nel dondolino perché è come se fosse sdraiato nella sua culla.
Infatti il movimento ritmico di oscillazione contribuisce a fare venire sonno al bambino e a farlo addormentare e se si tratta di un pisolino non c’è necessità di rischiare di svegliarlo per spostarlo nella culla.
In ogni caso se il bambino si addormenta nel dondolini, spegnere il sistema automatico di oscillazione.

Le fasce di prezzo

I prezzi di una sdraietta o un dondolino sono estremamente variegati e dipendono dalla marca, dal materiale con cui sono prodotti oltre che dalle funzioni previste e dagli accessori di cui sono forniti.
A fronte di un prezzo medio di 200 Euro, sul mercato sono, comunque, presenti alternative convenienti che consentono di acquistare uno di questi prodotti con costi a partire da 30 euro in su.
Una buona sdraietta di fascia economica può infatti essere acquistata prezzi inferiori anche a 40 euro.
Modelli invece dotati di vibrazione e sistema di oscillazione automatico oltre che di accessori musicali costano dai 60 euro in su, mentre le sdraiette e le altalene per bambini di fascia alta, quelle hi tech, basate sulla tecnologia di ultima generazione, costruite con materiali di altissima qualità e dal design innovativo possono costare anche dai 220 euro a 350 euro e oltre.

Prodotti più recensiti

Migliori prodotti recensiti

Prodotti in Offerta

Top Brands

Back to top
dondoliniesdraiette.it